Hotel San Giovanni Valdarno - Hotel in Valdarno


 

hotel masacciohotel masaccio

 
hotel masaccio
 

Non ci sono offerte in questo momento


Hotel Masaccio
Hotel Masaccio
Hotel Masaccio

I dintorni dell' Hotel Masaccio

hotel masaccioSituato all’interno del triangolo Firenze-Arezzo-Siena, il Valdarno rimane ancora oggi una terra quasi sconosciuta, eppure piena di fascino.
Percorrendo il territorio possiamo notarne la varietà : dalla pianura alluvionale attraversata dal fiume Arno, si passa alle meravigliose colline del Chianti e del Pratomagno fino ad arrivare alla zona montuosa, che dalla parte del Chianti non oltrepassa gli 800mt., mentre dal versante del Pratomagno può arrivare fino ai 1500mt.
Suggestivo ma caratteristico è il fenomeno delle BALZE: sedimenti depositati da un lago nel pliocene e nel pleistocene, lungo circa 20 km, che occupava l'attuale Valdarno che nel corso dei millenni, ritiratosi il lago, sono stati sottoposti ad una continua azione di erosione da parte degli agenti atmosferici che gli hanno modellati fino ad assumere le affascinanti forme conosciute col nome di "Balze".
Queste strane formazioni naturali si possono vedere a Terranova Bracciolini, Castelfranco di Sopra, Pian di Scò, Laterina e Reggello.
Il paesaggio è davvero meraviglioso, tanto è che, anche Leonardo da Vinci ne rimase affascinato e lo raffigurò in alcuni suoi dipinti, come per esempio nel paesaggio di sfondo alla Gioconda.

Il Valdarno è terra di olio e vino, ricco di storia e cultura, di chiese e monasteri ma anche rinomato per la lavorazione di legno e vetro e ultimamente centro modaiolo, con insediamenti produttivi di marchi come Prada, Ferragamo e Gucci; molti, infatti, sono gli “Outlet” da visitare in zona.
Una terra piena di fascino dove la vita ed il tempo scorrono a misura d’uomo.
Trascorrere alcuni gionri nel verde della nostra campagna, ai piedi delle dolci solline e montagne, fuori città ma vicini ad essa, immersi tra uliveti e vigneti, può servire a vivere momenti di vera e pura serenità.

Per chi ama il vino e l’olio, sono pochi i Km ci dividono dalle colline chiantigiane con le loro vigne e gli oliveti, da Greve in Chianti con la sua piazza incorniciata dai portici e le molte cantine dove gustare il buon vino, e ancora da Castellina in Chianti, Radda e Cavriglia piccola cittadina tipica, conosciuta anche per vasti giacimenti lignitiferi e per il Parco-zoo.

Figline Valdarno oggi è un importante insediamento produttivo che però conserva ancora le mura di cinta innalzate nel Trecento; da vedere i Loggiati dell'Ospedale Serristori, risalenti al XVII secolo, e la Collegiata di Santa Maria, che custodisce la preziosa tavola trecentesca della Madonna in trono con Bambino angeli e Santi.
Interessanti anche il Palazzo Pretorio, e la Casa Grande dei Serristori, splendida dimora signorile del Quattrocento. Nel centro di Figline si trova la Chiesa di San Francesco, della quale il portico rinascimentale, il chiostro e la sala capitolare sono aperti al pubblico.
A Gaville, frazione di Figline Valdarno, si visita la Pieve di San Romolo, dove ha sede il Museo della Civiltà Contadina, impreziosito da un grande frantoio per le olive del XVII secolo.

Più vicina a Firenze troviamo Incisa, vivace distretto che conserva al centro la Torre del Castello, e a pochi metri troviamo l'Oratorio del Crocifisso che custodisce la Santa Croce Miracolosa, in passato oggetto di venerazione e pellegrinaggio, all’interno della chiesa sono conservate molte opere d’arte di notevole importanza, per questo c’è si progetta di trasformarla in un museo di arte sacra.
Merita una sosta anche la Chiesa di San Clemente a Sociana, a Rignano sull’Arno, un edificio dall'architettura molto semplice dove si ammirano la Madonna col Bambino di Antonio Rossellino e due splendidi angeli reggicandelabro scolpiti da Mino da Fiesole.
Da visitare anche è Loro Ciuffenna, piccolo e pittoresco paese arroccato sul torrente omonimo in una splendida posizione panoramica. Il borgo medievale è praticamente intatto e nel quartiere chiamato "Fondaccio" si conservano tutti gli edifici originali, raggruppati all'estremità di un ponte romanico dalla campata vertiginosa. Nella Chiesa di Santa Maria Assunta si conserva un trittico attribuito a Lorenzo di Bicci, mentre è assolutamente da non perdere una visita alla vicina Pieve di Gròpina, la più importante fra le chiese romaniche del Valdarno.
E ancora Castel Franco di Sopra. Il centro storico di Castelfranco conserva intatto il fascino della struttura militare medievale costruita per scopi difensivi e di espansionismo politico e commerciale. Come tutte le "terre nuove" volute dai fiorentini nel Duecento, si sviluppa attorno alla piazza principale con un andamento a scacchiera, in cui le stradine lastricate si incrociano ortogonalmente. Si conservano ancora parte delle mura merlate di fortificazione, due porte di accesso e numerosi palazzi costruiti durante il Rinascimento.
Da vedere anche la chiesa parrocchiale di San Tommaso, costruita nel Mille, l' Oratorio di San Filippo e il Trecentesco Palazzo Comunale, dove si trovano anche le antiche prigioni.
A Montevarchi possiamo trovare la Collegiata di San Lorenzo, dove il Museo di Arte Sacra raccoglie importanti opere d'arte tra le quali spicca un monumentale tempietto di stile robbiano.
Laterina conserva invece il castello medievale, anche se sono stati rinvenuti molti reperti archeologici che testimoniano della frequentazione umana fin dalla preistoria. Probabilmente deve il nome alle numerose fornaci di laterizi attive durante i periodi etrusco e romano. Molto suggestivi sono anche i resti del Castello di Bucine, forse nato come insediamento etrusco - romano ma divenuto centro importante nel Medioevo per la sua posizione strategica sulla Valle dell'Ambra. Proprio grazie alla collocazione sulla principale direttrice di collegamento fra il Valdarno e Siena, divenne presto un popoloso ed attivissimo centro commerciale.
Pergine Valdarno è una piccola località in cui si conservano i resti del castello edificato nel X secolo ed oggi incorporati nel piccolo borgo antico. Boschi e colline coltivate ad oliveti e vigneti sono la principale attrattiva di questo piccolo paese del Valdarno Superiore, noto per le produzioni agricole di qualità.
Ed in fine percorrendo pochi Km in macchina , possiamo arrivare a FIRENZE, città d’arte e culla del rinascimento, ad Arezzo città di cultura e artigianato, e Siena famosa per la sua meravigliosa Piazza.

DISTANZE:

FIRENZE 28 KM
FIRENZE AEREOPORTO PRETOLA 40KM
OUTLET THE MALL 20KM
OUTLET VALDICHIANA 30 KM
OUTLET PRADA 5KM
STADIO 150 mt
STAZIONE FS 400mt
SIENA 50KM
AREZZO 35 KM
FIGLINE 7 KM
CHIANTI 5 KM
GREVE IN CHIANTI 20 KM
INCISA 10KM
CAVRIGLIA 10KM
GAVILLE 5KM
RIGNANO SULL’ARNO 22KM
LORO CIUFFENNA 15KM
CASTEL FRANCO DI SOPRA 7 KM
MONTEVARCHI 5 KM
LATERINA 24 KM.

 
Contatti HOTEL MASACCIO
hotel masaccio   Lungarno Don Minzoni, n.38 San Giovanni Valdarno (AR) P.I.01783190513
hotel masaccio   • Tel1 (+39) 055.9123402
hotel masaccio   • Fax (+39) 055.9121423   hotel masaccio  info@hotelmasaccio.com

Privacy - SiteMap
hotel masaccio    © 2009 Hotel Masaccio Powered by
hotel masaccio   Piramedia.it • Web Design